Vedi il carrello “Verso la macchina perfetta” è stato aggiunto al tuo carrello.
Bertoldo

Le nuove sottilissime astuzie di Bertoldo

16,00

Un grande classico della letteratura umoristica trasposto a fumetti per satireggiare il presente.

 

Un classico della letteratura reinventato a fumetti dall’eclettica matita di Pinù

Bertoldo è l’incarnazione dell’uomo semplice e rozzo, ma dall’intelligenza non comune, alle prese col potere e la spesso amara realtà di tutti i giorni.
Tuttavia il Bertoldo di Pinù, pubblicato per la prima volta all’inizio degli anni Settanta, pur prendendo le mosse dal personaggio creato da Giulio Cesare Croce nel ’600, si muove in autonomia con storie proprie che sono il pretesto per l’autore, giocando con ironia su elementi di voluto anacronismo, per satireggiare il presente (di allora), una realtà colta con un sorriso bonario ma caustico che non è poi cambiata di molto rispetto a oggi.
Ecco così, a sottolineare l’acume con cui Pinù guardava la realtà, che nelle storie di Bertoldo si parla di equità fiscale, ecologia, mafia, crisi energetica, servizi segreti deviati, burocrazia, organizzazione scolastica e perfino di pandemia.
Insomma storie a fumetti ricche di divertenti gag comiche ma che sono anche, per chi la vuole cogliere, vera e propria satira sociale.
Quelle di Bertoldo sono dunque storie che si prestano a differenti livelli di lettura e che possono così egualmente divertire e interessare, secondo i rispettivi punti di vista e di comprensione, sia grandi che piccini.
Completano il volume la riproposizione delle divertenti avventure di due altri personaggi creati da Pinù: Ottavio da Castellana e Riccio Flint..

Pinù, al secolo Giuseppe Intini, è nato a Castellana Grotte (Bari) il 16 marzo 1939. Nel 1959, a soli vent’anni, esordisce con una storia a fumetti su Jolly, rivista facente parte degli Albi Vitt. Assunto nel 1960 come grafico, impaginatore e illustratore al Messaggero dei Ragazzi (all’epoca Sant’Antonio e i fanciulli), periodico dove rimarrà per trentadue anni, qui contribuisce fattivamente al continuo aggiornamento e miglioramento della rivista. Il Mera degli anni Settanta e Ottanta ospita sulle sue pagine alcune delle più prestigiose firme del fumetto italiano e d’oltralpe (Toppi, Battaglia, Trevisan, Cavazzano, Mattioli, Franquin solo
per citarne alcuni ) ed è i, trampolino di lancio di molti giovani fumettisti (Rudy e Gianni Salvagnini, Salvagno, De Pretto, ecc.). Al Mera, facendosi conoscere con lo pseudonimo di Pinù, realizza storie a fumetti sia umoristiche sia realistiche e moltissime illustrazioni.
Attivo su più fronti, nei primi anni delle televisioni private è anche ideatore e conduttore di programmi per bambini e a partire dagli anni Ottanta collabora con Carlo Peroni per le storie a fumetti di Sonny (Gianconiglio) per il mercato tedesco e con alcune storie alla rivista Tiramolla. In quegli stessi anni collabora anche al settimanale per ragazzi Più dell’Editoriale Domus, realizzando, con lo pseudonimo di Giustini, più di trenta riduzioni a fumetti di fiabe e racconti tradizionali.
Nella seconda metà degli anni ’90 inizia la collaborazione con la rivista Prezzemolo, il periodico dedicato alle avventure della mascotte del parco di Gardaland, dando vita, tra testi e disegni, a una quarantina di storie.

Share Button

Autore

Pinù (Giuseppe Intini)

Titolo

Le nuove sottilissime astuzie di Bertoldo

Sottotitolo

e altre piacevoli storie

Collana

Fumetto

Pagine

224

Formato

20,5 x 28 cm

Rilegatura

brossura

Peso 0.880 kg