L'importanza di chiamarsi Ernesto

L’importanza di chiamarsi Ernesto

14,00

A fumetti la celebre commedia di Oscar Wilde.
Un libro in strip tutto da ridere.

Dal genio di Oscar Wilde un fumetto frivolo per gente seria

L’Inghilterra delle buone maniere e dell’alta società mirabilmente tratteggiata da Oscar Wilde riprende vita in un dedalo di equivoci e deliziose contraddizioni.
Amori, bugie, situazioni ai limiti dell’assurdo e improbabili cappellini faranno capire all’accorto lettore che davvero non c’è nulla di più bello ed essenziale al mondo dell’importanza di essere franco.
La commedia più celebre e brillante di Oscar Wilde qui si fa fumetto, adottando e facendo propria la tradizionale scansione in quattro tempi delle gag tipica delle grandi strisce umoristiche americane.
Ogni quattro vignette, striscia dopo striscia, il lettore verrà accompagnato verso lo scioglimento della trama, senza tuttavia tradire la consueta battuta che la conclusione di ogni striscia esige, ritmando così le vicende della nota commedia in un crescendo di risate e colpi di scena.
.

Luca Debus. Luca Debus è nato a Feltre nel 1994. Cultore della striscia umoristica e fervente adepto schulziano, vive in bilico tra il mondo del fumetto e quello della letteratura tedesca, diplomandosi alla Scuola Internazionale di Comics a Padova e laureandosi in lingue e letterature a Ca’ Foscari.

Share Button

Autore

Luca Debus

Titolo

L’importanza di chiamarsi Ernesto

Sottotitolo

Ovvero l’importanza di essere franco

Collana

Piccola Biblioteca del Sorriso

Pagine

160

Formato

13,5 x 20,5 cm

Rilegatura

brossura

Peso 0.286 kg